Premio Mario Salmi

Home » Premio Mario Salmi

Il Consiglio direttivo della Brigata Aretina Amici dei Monumenti in occasione del 110^ anniversario dalla costituzione, ha instituito il premio “Mario Salmi” che andrà a premiare privati cittadini, enti, associazione che si distingueranno per la valorizzazione e diffusione dei beni artistici, culturali e folcloristici di Arezzo e della provincia.

Summertime Sadness

Twee DIY kale chips, dreamcatcher scenester mustache leggings trust fund Pinterest pickled.

Premio Mario Salmi foto

Mario Salmi, nato a San Giovanni Valdarno nel 1889 e morto a Roma nel 1980, è stato uno dei massimi protagonisti dello studio scientifico della storia dell’arte, nonché della tutela dell’ambiente e del paesaggio del secolo scorso.
Critico d’arte militante, privilegiò un rigoroso metodo di lavoro storico – filologico, staccandosi dalle analisi a sfondo estetico di matrice crociana che andavano per la maggiore in Italia nel periodo fra le due guerre.
La sua formazione di base infatti era eminentemente giuridica, fin dalla sua tesi di laurea in giurisprudenza (Pisa, 1912) volta a sviscerare gli aspetti etici e giuridici della tutela del patrimonio artistico. Nel 1965 con la sua prolusione sul tema “Arte – Paesaggio – Foreste” aprì la strada alle tematiche di una visione globale che inseriva anche la vegetazione nel sistema paesaggistico.
Docente nelle università di Pisa, Firenze e Roma (dove fu preferito a Longhi), ha lasciato un corpus imponente di lavori che spaziano dall’architettura e scultura romanica alla stesura di preziose monografie sugli artisti medievali e rinascimentali. Cultore degli studi pierfrancescani fin dal 1945 (Piero della Francesca e il Palazzo ducale di Urbino, Le Monnier) festeggiò il traguardo degli ottanta anni tracciando un quadro innovativo ed illuminante del “suo” Piero della Francesca (La pittura di Piero della Francesca, 1979). Determinante è stato anche il contributo che ha offerto alla conoscenza e alla valorizzazione del patrimonio artistico di Arezzo e dell’aretino (Civiltà artistica della terra aretina, De Agostini, 1971).
È stato socio dell’Accademia Nazionale dei Lincei, e dell’Accademia di Francia nonché fondatore (nel 1937) e Presidente dell’Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento. Ad Arezzo è stato Presidente dell’Accademia Petrarca di Lettere, Arti e Scienze, nonché Presidente Onorario della Brigata Aretina degli Amici dei Monumenti.

– Claudio Santori